Sistemi di deumidificazione per settore industriale

Settore industriale

SISTEMI DI DEUMIDIFICAZIONE DELL'ARIA PER IL SETTORE INDUSTRIALE

Sistemi di deumidificazione per settore industriale

I processi produttivi industriali necessitano di un valore di umidità relativa dell’aria controllata, per evitare che le sostanze trattate vengano modificate. Alcuni esempi possono essere la lavorazione della plastica, dei prodotti farmaceutici e la lavorazione di prodotti elettronici. Livelli incontrollati di umidità influenzano la qualità, le prestazioni e l’integrità di molti di questi materiali, la sicurezza e alla consistenza del prodotto, nonché i costi di trasporto ed il valore di mercato. Una gestione efficace dell’umidità può migliorare notevolmente sia i costi operativi e qualità del prodotto.

Industria elettronica

Le apparecchiature elettriche sono molto influenzabili dagli effetti dell’umidità incontrollata. L’umidità corrode i componenti e i collegamenti saldati, può causare cortocircuiti, flash over e dispersione di corrente. Questo si traduce in: malfunzionamenti delle attrezzature, interruzioni di produzione e manutenzioni continue.

Industria lavorazione plastica

La plastica raccoglie dal 6 al 10% del loro peso secco in vapore acqueo. In molti casi, questo non è un problema. In altri, l’umidità può influenzare le dimensioni critiche, come per la dilatazione termica rendendo il prodotto inutilizzabile o comunque di qualità inferiore. L’uso di deumidificatori industriali permette di ottenere le condizioni ideali per la trasformazione, la lavorazione e lo stoccaggio delle
plastiche.

Industria farmaceutica

I prodotti farmaceutici sono tra i più sensibili ai cambiamenti di umidità e di temperatura. Le polveri, le compresse, capsule e liquidi possono cambiare la loro composizione e qualità a causa anche di una minima variazione di umidità relativa. Con l’uso dei deumidificatori industriali si possono ottenere le condizioni ottimali per la lavorazione e lo stoccaggio dei prodotti farmaceutici oltre preservare le
attrezzature durante il loro uso.

DRY-1000

L/24h: 93,6

DRY-1500

L/24h: 138,2

DRY-2500

L/24h: 216,3

DRY-4500

L/24h: 333,1

DRY-6500

L/24h: 465

DRY-2500 CT

L/24h: 216,3

DRY-4500 CT

L/24h: 333,1

DRY-6500 CT

L/24h: 465

Sistemi di deumidificazione per industrie alimentari

Industria alimentare

SISTEMI DI DEUMIDIFICAZIONE DELL'ARIA PER L'INDUSTRIA ALIMENTARE

Sistemi di deumidificazione per industrie alimentari

Con l’inserimento di un deumidificatore all’interno di industrie alimentari e agroalimentari si possono ottenere significativi benefici e vantaggi dal punto di vista del controllo climatico e dell’umidità relativa presente in ambiente.

I problemi causati dall’umidità

I processi di lavorazione, conservazione e trasporto nel settore agroalimentare necessitano un valore di umidità relativa dell’aria controllato per evitare un deterioramento dei prodotti stessi. Livelli incontrollati di umidità possono causare:

  • Alterazione delle proprietà dei prodotti
  • Proliferazione di muffe e batteri
  • Problemi di condensa
  • Danneggiamenti ai macchinari e alle strutture

Principali settori di utilizzo

  • Appassimento uva
  • Essiccazione erbe medicinali
  • Essiccazione frutta
  • Conservazione ed asciugatura di cereali e farine
  • Conservazione caffè
  • Essiccazione e conservazione tabacco
  • Allevamento bestiame
  • Essiccazione o allevamento funghi

Conservazione cipolle

Per permettere una corretta conservazione delle cipolle nei magazzini di stoccaggio ed evitarne il deterioramento, è necessario controllare l’umidità e la temperatura degli ambienti adibiti a tal scopo. La temperatura deve essere mantenuta tra 1 e 4°C con umidità relativa intorno al 60%.

Stagionatura formaggi

Per garantire una prodotto di qualità, è indispensabile stabilizzare temperatura ed umidità relativa nelle celle di stagionatura di formaggi; per i formaggi morbidi è necessario mantenere in ambiente una
temperatura di 5-10°C, per i formaggi stagionati, invece, 12-20°C. L’elevato rendimento ed i bassissimi costi di esercizio rendono i nostri impianti di deumidificazione particolarmente indicati quindi nel settore lattiero caseario.

DRY-1000

L/24h: 93,6

DRY-1500

L/24h: 138,2

DRY-2500

L/24h: 216,3

DRY-4500

L/24h: 333,1

DRY-6500

L/24h: 465

DRY-2500 CT

L/24h: 216,3

DRY-4500 CT

L/24h: 333,1

DRY-6500 CT

L/24h: 465

Deumidificatori all'interno di magazzini e depositi materiale igroscopico

Magazzini e depositi

DEUMIDIFICATORI D'ARIA ALL'INTERNO DI DEPOSITI E MAGAZZINI DI MATERIALE IGROSCOPICO

Deumidificatori all'interno di magazzini e depositi materiale igroscopico

I problemi causati dall’umidità

Locali come: centri di spedizione, magazzini, depositi, garage e locali deposito attrezzi possono subire considerevoli danni economici a materiali e attrezzature, dovuti ad un livello incontrollato dell’umidità. Un valore troppo elevato dell’umidità relativa può causare i seguenti danni:

  • Proliferazione di batteri
  • Comparsa di muffe
  • Presenza di condensa su vetri e muri
  • Deterioramento dei prodotti, delle attrezzature e della struttura edificata
  • Aria pesante e difficile da respirare per gli operatori e i lavoratori

La soluzione

L’installazione di un deumidificatore industriale permette di mantenere il valore dell’umidità relativa desiderato in modo da contrastare la formazione di condensa e quindi il verificarsi dei danni e problemi riportati in precedenza. I deumidificatori hanno un basso costo di esercizio e di manutenzione. L’installazione può avvenire direttamente all’interno del magazzino o in un locale tecnico. Il controllo del valore di umidità relativa ambientale avviene tramite un deumidostato che permette un funzionamento automatico del deumidificatore. Sono indicati per grandi ambienti e quando è richiesto il trattamento di elevate quantità d’aria.

DRY-1000

L/24h: 93,6

DRY-1500

L/24h: 138,2

DRY-2500

L/24h: 216,3

DRY-4500

L/24h: 333,1

DRY-6500

L/24h: 465

DRY-2500 CT

L/24h: 216,3

DRY-4500 CT

L/24h: 333,1

DRY-6500 CT

L/24h: 465

L'uso dei deumidificatori all'interno di cantieri e locali in restauro

L’uso dei deumidificatori d’aria all’interno di cantieri e locali in restauro

L'USO DEI DEUMIDIFICATORI D'ARIA ALL'INTERNO DI CANTIERI E LOCALI IN RESTAURO

L'uso dei deumidificatori all'interno di cantieri e locali in restauro

Le cause di un eccesso di umidità

Un valore eccessivo di umidità nei cantieri o nei locali di restauro rallenta notevolmente i tempi di costruzione. Infatti alcune operazioni quali la pittura e la posa di pavimenti e rivestimenti, richiedono gradi di umidità controllati. L’umidità nei cantieri è causata generalmente da questi fattori:

  • Umidità di costruzione, l’acqua utilizzata per la miscelazione di materiali e la pulizia
  • Rivestimento isolante esterno che non favorisce la traspirazione del vapore
  • Fattori esterni quali piogge e nebbie
  • Allagamenti

La soluzione

L’utilizzo di un deumidificatore carrellato può portare l’umidità dell’aria all’interno di un ambiente fino a valori molto ottimali che favoriscono l’asciugatura degli oggetti bagnati, dei muri, dei pavimenti rendendo più veloce il ripristino e consentendo un notevole risparmio economico.

Alcuni accorgimenti

Per favorire la deumidificazione dei locali:

  • Chiudere porte e finestre, per creare un ambiente senza ricambi d’aria
  • Creare dei movimento d’aria, aggiungendo ad esempio dei ventilatori
  • Se possibile riscaldare l’ambiente durante il periodo invernale: l’aumento della temperatura aumenta di conseguenza il rendimento del deumidificatore

KT-33 ECO

L/24h: 33

KT-38

L/24h: 33

KT-48

L/24h: 38

KT-58

L/24h: 44

KT-80

L/24h: 96

KT-58 CAR

L/24h: 44

KT-80 CAR

L/24h: 96

BAG-500

L/24h: 44

BAG-1000

L/24h: 96

Deumidificatori per depositi di legname

Depositi di legname

I deumidificatori d’aria Tecnoklima sono la soluzione per garantire la qualità del legno, materiale estremamente igroscopico, all’interno di depositi di legname.

Legno. materiale igroscopico

Senza l’utilizzo dei deumidificatori d’aria, le differenze di temperatura e le oscillazioni dell’umidità dell’aria fanno sì che l’umidità del legno aumenti. Questo può portare a conseguenze negative, e a volte irreversibili, sulla qualità del legno: problemi durante la lavorazione fino allo scarto del legname. L’umidità dell’aria nei depositi di legname è la chiave fondamentale per una qualità del legno costante. L’umidità dell’aria determina di conseguenza l’umidità del legno, poiché materiale igroscopico, riceve e cede umidità dall’ambiente. Così, il legno immagazzinato, si adatta all’aria per quanto riguarda l’umidità del prodotto. Il cosiddetto stato di equilibrio viene raggiunto quando il legno e l’aria dell’ambiente non assorbono più alcuna umidità l’uno dall’altra e viceversa.

Conclusioni

In conclusione i depositi di legname non necessitano di avere un sistema di riscaldamento, ma esclusivamente di deumidificatori d’aria con una tecnica di misurazione affidabile, per una regolazione costante dell’umidità dell’aria.

Deumidificatori per aree di confezionamento e imballaggi

Aree di confezionamento e imballaggi

Deumidificatori per aree di confezionamento e imballaggi

L’uso dei deumidificatori durante il riempimento e confezionamento di materiale igroscopico.

Umidità e materiale igroscopico 

Durante la produzione e la lavorazione di materiale chimico e farmaceutico, l’umidità dell’aria durante le fasi di lavoro deve essere comandata in modo esatto. Infondo, il danno sarebbe immenso se i prodotti igroscopici (materiali sensibili all’umidità) formassero dei grumi, si incollassero e la loro durata venisse ridotta. Grazie all’uso dei deumidificatori, questi processi possono essere deumidificati in modo ottimale.

La polvere di agenti chimici, i granulati, le compresse e le confezioni di medicinali hanno un grande svantaggio: Attirano l’umidità. In un attimo un’intera partita forma dei grumi e si incolla, se l’umidità dell’aria non viene tenuta costantemente sul valore definito – spesso si tratta di piccoli valori percentuali di umidità d’aria. E proprio nei medicinali, la contaminazione con l’umidità dell’aria può avere delle conseguenze fatali per la durata.

Deumidificatori ICE per aree di congelamento e celle frigo

Deumidificatori d’aria per aree di congelamento e celle frigorifere

Per garantire la qualità dei prodotti all’interno delle frigorifere è necessario mantenere una certa temperatura, senza la presenza all’interno delle celle stesse umidità e condensa.

Umidità e condensa all’interno di celle frigorifere

All’interno di celle frigorifere e aree di congelamento devono essere mantenute temperature bassissime, ma allo stesso tempo è necessario evitare che si formi del ghiaccio. La formazione di ghiaccio e condensa all’interno di celle frigorifere e aree di congelamento può portare a diversi aspetti negativi:

  • pavimento ghiacciati, quindi altamente scivolosi;
  • formazione di ghiaccio sui soffitti, con possibilità di caduta;
  • formazione di condensa che impedisce una buona visibilità;
  • rischio di congelamento di macchine e apparecchature, causando conseguentemente sovraccarichi del sistema di raffreddamento.

La formazione di ghiaccio e condensa all’interno delle celle è dovuta all’aria umida che penetra dall’esterno, si condensa e gela sulle superfici fredde. Eliminare l’umidità nell’aria significa impedire la formazione di ghiaccio e condensa all’interno della vostra cella frigorifera. Questo è possibile grazie all’inserimento di un deumidificatore d’aria, ideale per ambienti a bassa temperatura.

Per garantire la qualità dei prodotti all’interno delle frigorifere è necessario mantenere una certa temperatura, senza la presenza all’interno delle celle stesse umidità e condensa; i quali, non solo possono causare il congelamento delle apparecchiature, ma possono anche mettere in serio pericolo la sicurezza del personale al lavoro.

La soluzione

In molte situazioni è possibile che l’aria esterna penetri all’interno di una cella o tunnel frigorifero; l’esempio più banale è ad esempio ogni volta che i punti di carico vengono aperti. La temperatura dell’aria cade sotto il punto di rugiada e comincia a condensare, la condensa gela poi sulle superfici fredde della cella frigorifera trasformandosi in ghiaccio. La trasformazione del vapore acqueo non solo causa la formazione indesiderata di ghiaccio e condensa, ma provoca anche la richiesta di un elevato sforzo energetico da parte del sistema di raffreddamento per ridurre la temperatura e quindi l’umidità.

Diventa così necessario porre rimedio a tale situazione, eliminando la presenza di aria umida; questo è possibile grazie all’inserimento nelle aree id congelamento di deumidificatori d’aria. Il deumidificatore, specifico per lavorare a basse temperature, deumidificherà le celle frigorifere e le aree di congelamento prima che si formino ghiaccio e condensa.